Isola di Chio, le gocce di Mastìca, uscite dalle incisioni della corteccia, si depositano ai piedi dell’albero del lentisco, pronte per essere raccolte.

Cos’è la Mastìca?

La Mastica (in greco μαστίχα) e una resina ottenuta dal lentisco (Pistacia lentiscus). Nelle farmacie e negozi di prodotti naturali si chiama “gomma arabica” (da non confondere con la comune gomma arabica) e “gomma Yemen”. In Grecia, e noto come le “Lacrime di Chios”, essendo tradizionalmente ottenuto in tale isola greca e, come le altre resine naturali, prodotto in “lacrime” o goccioline. Originariamente si trova in stato liquido, viene quindi essiccata al sole in gocce di resina dura fragile e traslucida. Una volta masticata, la resina si ammorbidisce e diventa una gomma bianca brillante e opaca. Il sapore e amaro in un primo momento, ma durante la masticazione rilascia un sapore rinfrescante, come di pino o di cedro. Dalla resina del lentisco in Grecia si ricavano gomme da masticare, dentifrici, liquori, gelati, come prodotto principale o come ingrediente. In Turchia viene utilizzata per il dondurma (gelato turco).

L’unicità della Mastìca e i suoi benefici

Isola di Chio, le gocce di Mastìca, uscite dalle incisioni della corteccia, si depositano ai piedi dell’albero del lentisco, pronte per essere raccolte.

risiede nel fatto che solamente a Chios il lentisco ha questo tipo di secrezione. Infatti, nonostante sia diffuso un po’ ovunque nel Mediterraneo e si sia cercato, anche in tempi remoti, di produrla in altri luoghi, il risultato e sempre stato negativo. Naturalmente le leggende e le superstizioni abbondano in materia, non manca quella di carattere religioso che giustifica questa propria e vera “lacrimazione” con la sofferenza delle piante al passaggio di S. Isidoro martirizzato. La spiegazione scientifica riconduce il fenomeno al particolare microclima del sud dell’ isola, alla caratteristica calcarea del suolo, ma soprattutto alla presenza di un vulcano sommerso nel tratto di mare antistante l’ isola. Oltre alla sua particolarita, la Mastica di Chios ha effettivamente delle proprieta terapeutiche e digestive. Ippocrate stesso ne consigliava l’ uso sia per ottenere denti e gengive sane con lo sfregamento in bocca di un ramoscello della pianta, sia per un alito profumato masticando una goccia, o meglio, una lacrima della pianta. e indicata, inoltre, nella cura delle patologie dello stomaco e in particolare delle ulcere. Attualmente la Mastica di Chios ha ottenuto una denominazione di origine controllata e viene commercializzata dalla cooperativa che racchiude tutti i villaggi produttori (ELMA). Il suo utilizzo spazia dalla cosmetica alla farmacologia, comprendendo anche la gastronomia, soprattutto la pasticceria, e la produzione di liquori. Numerosi studi clinici (Huwez FU, Thirlwell D, Cockayne A, Ala’Aldeen DAA. Mastic gum kills Helicobacter pylori New England Journal of Medicine 1998; 339(26): 1946) hanno dimostrato che la Mastica inibisce o eradica l’ Helicobacter pylori come altri batteri e funghi.

La Mastìca è anche una speciale gomma da masticare!

I benefici effetti sull’ organismo della Mastica, vero prodotto biologico, si ritrovano nelle gomme da masticare prodotte a Chio, dalla cooperativa ELMA. Presentate per la prima volta in Italia da Studio Byblos al consumatore, in due tipologie:

 

Sugar free: Mastìca pura (5%), senza zucchero, per chi vuole assaporare il gusto particolare della Mastìca senza aggiunta di altri aromi.

Dental: Mastìca pura (5%), senza zucchero con aggiunta di fluoro. Formula studiata appositamente per l’igiene e la disinfezione cavo orale.